Aggiornamento del modello telematico per successioni in data 21/10/2019

successione e voltura telematica

Aggiornamento al modello telematico per successione

L’ agenzia delle entrate, con provvedimento del 21/10/2019, ha apportato sostanziali modifiche, per quanto riguarda il modello telematico, per l’ invio delle dichiarazioni di successione.

Il nuovo modello telematico, conterrà, quindi delle novità. L’ agenzia delle entrate, ha provveduto a modificare anche le istruzioni dei fascicoli che accompagnano il modello. Di seguito vediamo, quali sono le principali novità introdotte.

Fabbricati privi di classamento

Non potranno più essere  inseriti i fabbricati, che pur dichiarati in catasto, siano privi di classamento. Quindi, nel caso specifico, occorrerà richiedere la rendita catastale del fabbricato, prima di poter presentare la dichiarazione di successione. Per richiedere la rendita catastale, naturalmente ci si dovrà rivolgere presso il catasto di competenza.

Documento d’ identità del dichiarante

Quando la dichiarazione di successione, viene trasmessa dal’ intermediario e non dal dichiarante, sarà sempre necessario allegare il documento d’ identità dello stesso. Prima gli unici allegati obbligatori erano l’ albero genealogico e il testamento (quando presente)

Agevolazione prima casa

In merito al’ agevolazione prima casa, sono state apportate svariate modifiche. Vedasi allegati sotto riportati.

Quelle elencate, sono solo alcune delle novità introdotte dal nuovo provvedimento del’ agenzia delle entrate. Sotto trovate diversi file in pdf, con tutte le nuove modifiche introdotte dal’ agenzia delle entrate.

provvedimento agenzia entrate del 21/10/2019

Modifiche al modello telematico – allegato n° 1

Modifiche alle istruzioni del fascicolo 1 – allegato n° 2

Modifiche specifiche tecniche – allegato n° 3

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.